zona-franca-sardegna-logo

A che punto siamo con la Zona Franca

  • Lunedì, 18 Novembre 2013 20:47
|  
(0 Voti)
Pubblicato in News Sardegna  
|   Etichettato sotto   

arborea-16.11.2013-palcoCagliari, 18 novembre 2013 ore 21.30. Durante l'Assemblea Generale dei Comitati Cittadini tenutasi sabato scorso ad Arborea, l'avv.Scifo espone la situazione attuale e spiega a che punto siamo arrivati con la zona franca. 

Dopo un breve riepilogo relativo alle ultime azioni della Giunta Regionale che hanno portato, con la pressione di tutto il Movimento della zona franca, all'approvazione dell'emendamento per la modifica dell'art.12 dello Statuto inserendo l'extradoganalità della Sardegna, si è in attesa dell'esame della proposta di DPCM da parte del Consiglio dei Ministri, della quale però non si conoscono i contenuti poiché non resi noti dalla Regione Sardegna, nonostante le diverse richieste dei due giuristi Randaccio-Scifo di visionarne l'assunto. 

Come spiega l'avv.Scifo, non si è neanche a conoscenza delle azioni della Giunta Regionale per fare pressione sul la Presidenza del Consiglio dei Ministri affinché metta tale proposta all'esame delle sue prossime sedute. Si rende perciò indispensabile sollecitare la Giunta affinché questa proposta - che in sostanza è quella di istituire la zona franca in tutta la Sardegna e che per legge hanno dovuto fare entro il 30 settembre scorso - vada avanti e non rimanga chiusa in qualche cassetto dorato del Governo centrale. Per fare questo è necessaria la spinta di tutti i comitati cittadini, che devono provvedere all'aggregazione e alla raccolta di firme da inviare alla Regione affinché prenda provvedimenti e diffidi lo Stato, le Dogane, l'Europa a scrivere a chiare lettere che la Sardegna è zona franca extradoganale.

L'avv.Scifo affronta poi l'argomento delle elezioni e dei partiti politici, annunciando che se si organizzeranno delle manifestazioni a Cagliari per dare spinta al progetto Zona Franca, il Movimento darà il voto solo ai partiti che parteciperanno alle manifestazioni e che inseriranno nero su bianco come primo punto l'attuazione della Zona Franca, praticando l'ostracismo (bando che nell'antica Grecia colpiva il cittadino ritenuto pericoloso per lo Stato, il cui nome veniva scritto dai membri dell’assemblea popolare - alla quale partecipavano tutti i cittadini con diritto di voto - su un frammento di terracotta detto ostrakòn) verso i partiti contrari. Per coloro che non inseriranno la zona franca come primo punto del proprio programma il Movimento darà indicazioni precise di non votare i loro candidati alle prossime elezioni perchè essi sono di fatto palesemente contrari al programma di sviluppo della Sardegna.

I due giuristi rappresentanti di tutto il Movimento Pro Zona Franca hanno rimarcato più volte la necessità di una comunione di intenti fra tutti i comitati cittadini per portare avanti una raccolta firme che dovrà accompagnare la diffida alla Giunta Regionale a proporre azioni nei confronti del Governo inadempiente e di tutte le istituzioni, in primis le Dogane, che continuano ad ostacolare la zona franca in Sardegna.

E' di questi giorni la proposta di legge dell'on.Prestigiacomo per creare una fiscalità di vantaggio nell'isola di Lampedusa e - senza niente togliere alla bellissima isola siciliana che da tempo patisce il fenomeno dei drammatici sbarchi di immigrati provenienti dai paesi in guerra - non è possibile paragonare la situazione della Sardegna a quella di nessun altra isola o regione del mondo poiché, nonostante il clima temperato ed un territorio ricco di risorse, è soggetta ad un pericoloso ed incessante fenomeno di diaspora.

Ci auguriamo che - nel frattempo che i nostri politici smettano di farsi la guerra e di fare a gara a chi ruba di più - i nostri fratelli siciliani non ci facciano lo sgambetto dichiarandosi, con la complicità dei parlamentari italiani, territorio al di fuori della linea doganale. Per la Sardegna sarebbe l'ennesimo danno oltre la beffa.

Luciana Carta

Letto 4012 volte Ultima modifica il Lunedì, 18 Novembre 2013 23:35

Written By:

Ufficio Stampa

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign

 

Potresti leggere anche questi!