zona-franca-sardegna-logo

 

Sondaggio online su SARDEGNASECONDOTE

La Regione lancia la sfida allo Stato ed all’Unione europea per la modifica dell’art. 3 del Codice doganale europeo che riconosca a tutto il territorio della Sardegna lo status di extra-doganalità. Un obiettivo ambizioso che può essere conseguito solo con il sostegno convinto e la partecipazione diretta di tutti i cittadini sardi. Le agevolazioni previste saranno di natura doganale e fiscale per le imprese, mentre per i consumatori vi saranno esenzioni dall’IVA e dalle accise per gli acquisti della benzina, del gasolio e dell’energia elettrica.

In una prima fase di applicazione della zona franca si verificherà una riduzione del gettito tributario della Regione, ma nel medio periodo le agevolazioni consentiranno l’aumento dei consumi, lo sviluppo delle imprese e la nascita di nuove con aumento del reddito, dell’occupazione e del gettito fiscale in misura superiore alla riduzione iniziale.

 

Se non partecipi il 24, metti almeno la tua firma! Clicca quì!

Pubblicato in News Sardegna

 

Divulghiamo questo importantissimo documento che contiene il resoconto dei vari interventi sul diritto della Sardegna ad avere la Zona Franca, ossia l'Europa riconosce che il suddetto diritto compete alla Sardegna.

Scarica il documento

 

Leggiamo con attenzione l'intervento di Giovanni Sanna Presidente del Consiglio Comunale di Olbia, intervento a cui nessuno ha potuto contrapporre delle obiezioni, intervento apprezzato da tutti gli intervenuti italiani e stranieri. Il seminario si e' tenuto a Bruxelles il 05.06.2013.

Pubblicato in News Sardegna

 

Antonio Cerina e Alberto Farci hanno scritto questo articolo per Agenzia Stampa Italia.


Sardegna - Vista la situazione geopolitica internazionale ed interna, di grave instabilità politica ed economica, e di rottura degli equilibri socio-economici che in passato avevano garantito una coesione sociale, (pur con l’esistenza di problematiche di rilievo), oggi verifichiamo una persistente crisi che ha portato l’Europa e in particolare il nostro paese a dei livelli di declino mai raggiunti prima, sui quali non sembra esserci alcuna soluzione politica adeguata, per poter rimediare all’attuale situazione.
Guardando in particolare alla nostra isola rileviamo che in passato il governo regionale si è dimostrato incapace di arginare un fenomeno di preesistente crisi economica, occupazionale e sociale per quello che riguarda la natura dei provvedimenti adottati.
Soltanto recentemente si è in individuata con forza un opportunità, che potrebbe determinare, se ben indirizzata con i giusti contenuti, un evoluzione positiva della situazione socio-economica della Sardegna, che rappresenterebbe l’apertura di un capitolo del tutto nuovo e stimolante nella storia e nelle iterazioni geopolitiche e sociali della nostra isola.

Leggi tutto l'articolo >>

Pubblicato in News Sardegna
Martedì, 09 Aprile 2013 16:06

Il Movimento Zona Franca

 

Il MOVIMENTO SARDEGNA ZONA FRANCA è la forza politica che raccoglie tutti i sardi che lottano democraticamente per l’attuazione del regime doganale e fiscale della zona franca integrale della Sardegna necessario per compensare il divario economico e sociale esistente tra la Regione Autonoma della Sardegna e le altre regioni d’Italia ed europee. Qui sotto in allegato il suo Statuto originario.

Il MOVIMENTO SARDEGNA ZONA FRANCA è un movimento identitario autonomista, che si propone ai sardi con un progetto politico che intende portare la Regione Sardegna al livello di tutte le altre regioni Europee e lottare per l’applicazione di tutte le norme dello Statuto sardo rimaste inattuate, prime tra tutte gli articoli 12 sul regime doganale speciale di zona franca extradoganale, l’art.13 e l’art. 52 che prevede che: “La Regione è rappresentata nella elaborazione dei progetti dei trattati di commercio che il Governo intenda stipulare con Stati esteri in quanto riguardino scambi di specifico interesse della Sardegna.

La collocazione della Sardegna oltre la linea doganale, come previsto dall’originario art. 12 della Legge Costituzionale n.3 del 1948, cosìddetto “Statuto della Sardegna”, in attuazione della Legge Doganale del 25.09.1940 n.1424 e dei successivi atti normativi, è strumento di politica economica necessario a compensare il divario concorrenziale ed economico determinato dall’insularità che ha causato gravi distorsioni della concorrenza sul piano nazionale e comunitario, con maggiori ed insostenibili costi della produzione, dei trasporti, della commercializzazione dei prodotti sardi.
Il diritto della Nazione Sarda all’Autonomia Speciale ed ad un regime fiscale e doganale speciale è sancito dalla qualifica storica di Regno attribuita alla Sardegna fino al 1847, oltre che dallo Statuto della Regione Autonoma della Sardegna e, specificamente, dai trattati internazionali anteriori al trattato di Roma del 1957 ed, in particolare, fin dal trattato di Londra del 1718 che trasformava il semplice ducato di Savoia in Regno di Sardegna.

Il Movimento intende adoperarsi per sanare il vulnus allo statuto sardo, determinato dalla mancata consultazione preventiva della Regione Autonoma nella stipula dei trattati dell’Unione Europea da parte dello Stato Italiano, con conseguente inopponibilità giuridica degli stessi alla Regione Autonoma e ottenere la necessaria consultazione preventiva per qualsiasi futuro trattato internazionale stipulando dall’Italia che riguardi la Sardegna, come espressamente previsto dalla Legge Costituzionale del 26 febbraio 1948 n.3 Statuto speciale per la Sardegna, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 9 marzo 1948, n. 58. Il Movimento si propone l’utilizzo di qualsiasi mezzo e strumento giuridico per la realizzazione e l’applicazione effettiva dello Statuto vigente e la nascita di una Regione economicamente competitiva con le altre realtà internazionali e nazionali, con la creazione di una nuova realtà regionale, resa attrattiva attraverso l’uso dello strumento di politica economica della zona franca integrale e con il superamento del trattamento, di fatto di tipo coloniale, subito ad opera dello Stato italiano fino ad oggi; quanto sopra, al fine di frenare, creando un tessuto imprenditoriale coeso, lo spopolamento progressivo della Regione in atto.

 

 

Pubblicato in Movimento

 

 

PROPOSTA DI LEGGE N. 482

presentata dai Consiglieri regionali

SANNA Gian Valerio - MULAS - SABATINI - CUCCU - CUCCA - MANCA - COCCO Pietro - CORDA - MELONI Valerio - AGUS - CAMPUS - DIANA Giampaolo - COCCO Daniele Secondo - BEN AMARA - DIANA Mario - BRUNO - PORCU - BARRACCIU

l'8 febbraio 2013

Norme urgenti per l'attuazione ed il funzionamento delle zone franche istituite nella Regione Sardegna

Vai all'articolo

Pubblicato in News Sardegna

 

 

Zona Franca di Gioia Tauro - Precisazioni sulla sua istituzione

Vai al Comunicato Stampa

Pubblicato in News Sardegna

 

 

Ecco un articolo interessantissimo che spiega come la Valle d'Aosta deliberò la sua zona franca, leggetelo: 

Vai all'articolo

Pubblicato in News Sardegna
Pagina 12 di 12

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign