zona-franca-sardegna-logo

22.10.2013cappellacciRoma, 22 ottobre 2013 ore 12.00. L'Avvocato Francesco Scifo era presente stamattina a Roma per l'incontro tra il Presidente Cappellacci e il Vice Premier Angelino Alfano convocato dal presidente sardo dopo le malefatte di ieri, quando si è visto recapitare via fax il testo definitivo del Disegno di Legge di Stabilità senza l'art.15/bis (contenente la modifica dell'art.10 dello Statuto Sardo), concordato in varie sedute in quasi un anno di strenui tavoli tecnici e dibattiti. Secondo quanto affermato nel suo profilo Facebook dall'on.Francesco Sanna, il Predidente della RAS non avrebbe mai (dalle informazioni in suo possesso) provveduto a chiedere tale modifica creando false illusioni nella gente. In particolare Sanna scrive: "[...] Poi ho chiesto ad alcuni ministri se fosse stato discussa una modifica allo Statuto della Sardegna, e tutti mi hanno escluso la cosa. [....]" Ricordo all'on. Sanna che varie persone, tra le quali la sottoscritta, hanno partecipato al tavolo tecnico al MEF lo scorso 24 giugno e tutti quanti abbiamo sentito le assicurazioni del Vice Ministro Casero relative alla modifica dell'art.10, il quale arrivava persino a dire di essere ormai giunto alla conclusione positiva della trattativa con la Regione Sardegna. In tutto questo tempo abbiamo capito che i principali nemici della Sardegna, del Popolo Sardo e della sua unica salvezza, la Zona Franca Integrale, non stanno fuori dalla Sardegna, ma strisciano quasi indisturbati tra le strade di desolazione della nostra terra, non accorgendosi di quanta povertà, di quanta disperazione e urgenza di soluzioni ci siano in quelle strade, dove le imprese ed i negozi hanno abbassato le serrande e dove forse la gente non crede più ad una rinascita.

In occasione della convocazione a brevissimo del Consiglio Regionale per l'approvazione definitiva dell'emendamento per la modifica dell'art.12 dello Statuto (ricordando che giovedì 24 ottobre alle ore 10.30 passerà nuovamente in Prima Commissione Autonomia per giungere poi al Consiglio), il Coordinamento Regionale dei Comitati Cittadini Pro Zona Franca esorta i signori onorevoli - e in particolare l'on.Francesco Sanna - visto le sue dichiarazioni di disponibilità ad impegnarsi per la modifica dello Statuto - a voler sostenere con tutte le proprie forze, e all'unanimità, tale emendamento facendo riconquistare così al Popolo la consapevolezza che chi è chiamato a sedere sulle poltrone del Potere non è lì per guardare quella terrificante desolazione delle strade sarde girandosi dall'altra parte per non vedere, ma per osservarla, studiarla, mettersi la mano sulla coscienza e fare di tutto per cambiarla.

Luciana Carta

Pubblicato in News Sardegna

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign