zona-franca-sardegna-logo

Come spesso accade, quando non si riesce a fermare il cammino di una persona che gode di un forte consenso popolare, si ricorre alla pubblica calunnia e agli attacchi a livello personale. Nonostante l'invito espresso dalla dott.ssa Maria Rosaria Randaccio, presidente del Movimento Sardegna Zona Franca, ad un confronto pubblico con la sua accusatrice, quest'ultima persevera con la sua tattica distruttiva e ricorre ad un nuovo articolo di giornale per esprimere le sue accuse, mai menzionando alcun riferimento giuridico che contrasti quelli sottolineati dalla Randaccio nell'ultima comunicazione inviata all'Agenzia delle Entrate. 

La domanda sorge quindi spontanea: la dottoressa Rotondo vuole semplicemente distrarre il popolo dalle "questioni fiscali" e dalle "mancanze" in fatto di applicazione delle leggi vigenti o in realtà nasconde qualche scheletro nell'armadio?

La Dottoressa Maria Rosaria Randaccio, Intendente di Finanza in pensione, ancora una volta è costretta ad esercitare il diritto di replica per quanto pubblicato da La Nuova Sardegna in data 31 gennaio 2015. In detto articolo la direttrice dell'Agenzia delle Entrate di Cagliari, dott.ssa Rossella Rotondo, lancia nuovamente insinuazioni prive di fondamento  nei confronti della Randaccio, sottolineando che ella non ha mai ricoperto alcun ruolo al Ministero delle Finanze.

In attesa di un pubblico confronto, pubblichiamo interamente la replica della dott.ssa Randaccio e in allegato la copia dell'Encomio ricevuto dal Ministero delle Finanze nel 1987.

"Per diritto di replica alle fantasiose affermazioni della Dott.ssa Rotondo, direttore dell’Agenzia delle Entrate di Cagliari, che continua ad attaccarmi sul piano personale non potendolo fare sul piano giuridico, ribadisco l’invito ad un confronto in pubblico contradditorio.

In ogni caso se la Dott.ssa Rotondo vuole discutere sui documenti che dimostrano come la sottoscritta, con la qualifica di Capo Reparto del Lotto, si sia trovata collocata ai vertici della carriera degli Intendenti di Finanza di Cagliari, conseguendo straordinari risultati di efficienza documentati da un “Pubblico Encomio” conferitole dal Ministero delle Finanze, per le sue “non comuni capacità organizzative” (funzioni affidate esclusivamente ai Dirigenti), possiamo discutere anche della carriera della Rotondo, che la vede inquadrata nella Dirigenza grazie ad un concorso interno bandito in violazione dell’art. 97 della Costituzione, la stessa violazione che la accomuna ai condannati dal Tar del Lazio con la Sentenza n. 6884 del 1° agosto 2011, che ha dato ragione ai ricorsi proposti da “Dirpubblica”, ossia il sindacato che tutela le ragioni e i ruoli dei Dirigenti del Ministero delle Finanze, che furono salvaguardati dall’art. 83 del D.P.R. n. 287/92."

 

Pubblicato in News Sardegna

La dott.ssa Maria Rosaria Randaccio, presidente del Movimento Sardegna Zona Franca e pioniera della battaglia contro Equitalia, risponde con un comunicato stampa a quanto riportato nell'articolo apparso ieri nel quotidiano L'Unione Sarda e chiede che la direttrice generale dell'Agenzia delle Entrate, dott.ssa Rossella Rotondo, si confronti pubblicamente con lei sugli argomenti fiscali e giuridici che stanno infuocando da circa tre anni i tavoli dell'Agenzia delle Entrate e del contestato Esattore del popolo sardo.

Questo è quanto si legge nel Comunicato stampa.

"La dichiarazione del Direttore Regionale dell’Agenzia dell’Entrate dott.ssa Rossella Rotondo, riportata su L'Unione Sarda del 24 gennaio 2015, chiama in causa la scrivente personalmente e con contenuti volutamente denigratori della mia professionalità.

A una tale azione, che colpisce l’obiettivo con la stessa ferocia di chi spara da dietro un muretto a secco, ho il diritto di replicare. Lo voglio fare allora pubblicamente in un confronto davanti alle telecamere con la dottoressa Rotondo per parlare di normativa vigente sulle zone franche della Sardegna, della legislazione della Regione Autonoma della Sardegna  e di diritto dell’Unione Europea.

Questo dirigente, nominata Direttore dell’Agenzia Delle Entrate, non avrà nessun problema a confrontarsi con me su questi temi che interessano il popolo Sardo molto di più delle ridicole insinuazioni personali cui sono stata oggetto.

Sono disposta a discutere anche della mia carriera, che la dottoressa Rotondo sembra conoscere così bene.

Credo di avere diritto di replica e di poter incontrare, in un confronto pubblico franco e diretto chi mi denigra con comunicati stampa, a dir poco, oscuri."

 

Pubblicato in News Sardegna

Questo sito utilizza cookie tecnici per la navigazione. Non vengono raccolte informazioni personali.

Se continui la navigazione, accetti l'utilizzo di questi cookie. Per saperne di piu'

Approvo

ultimi EVENTI

Nessun evento

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.

Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.

ImpronteDigitali Graphics & WebDesign